READING

Sbandati Top: il meglio del 2020 secondo Noi

Sbandati Top: il meglio del 2020 secondo Noi

Ciao ragazze, oggi si chiude un anno difficile nel quale il tempo da dedicare alle cose belle c’è stato quasi totalmente sottratto a causa dell’avanzare di due cose alquanto spiacevoli come il virus e la morte. Ma nonostante tutto tra un’igienizzazione e l’altra, tra una mascherina e l’altra, tra un tampone e un dpcm, siamo riusciti a guardare un po’ di filmetti interessanti. Certo, avremmo voluto vedere i film al cinema (anche se siamo riusciti a goderci gli invertiti nolaniani), avremmo voluto girare per i festival, avremmo voluto passare meno tempo imbruttiti davanti agli schermi impolverati dei nostri laptop, ma questo passa il convento. Siamo quindi qui, nell’ultimo giorno di questo sciagurato 2020, a presentarvi le nostre scelte, i nostri film preferiti, ma anche, più semplicemente, le visioni che ci hanno accompagnato durante questi 12 mesi. Come potete vedere, abbiamo deciso di presentarvi un ibrido di classifiche testuali, video e fotografiche, perché siamo degli artisti multimediali (forse abbandoneremo il cinema per darci a TikTok, ci stiamo pensando). Vabbè, buona visione.

La scelta di Steiner

Uncut Gems; I’m thinking of ending things; Undine; The Twentieth Century; La Llorona; Bloody Nose, Empty Pockets; First Cow; Favolacce; Saint Maud; Swallow; I May Destroy You.

La scelta laconica del Bardo

1 Uncut Gems dei fratelli Safdie
2 There is No Evil di Mohammad Rasoulof
3 Roubaix, une lumière di Arnaud Desplechin
4 City Hall di Frederick Wiseman
5 First Cow di Kelly Reichardt
6 Alice et le maire di Nicolas Pariser
7 Never Rarely Sometimes Always di Eliza Hittman
8 Chambre 212 di Christophe Honoré
9 Mank di David Fincher
10 Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti

La scelta situazionista di Creutz

La scelta di Cristina C.

  1. Fireball di Werner Herzog

  2. Uncut Gems dei Fratelli Safdie

  3. Favolacce dei Fratelli D’Innocenzo

  4. The Trial of the Chicago 7 di Aaron Sorkin

  5. Matthias & Maxime di Xavier Dolan

La scelta boomer di Marghe F.

Ok, mancano le classifiche di CRC e Arthur Clavicembalo perché la prima non vuole più comparire su internet e il secondo se l’è dimenticato, preso dalla sua carriera da rapper. Chiudiamo facendovi un ulteriore regalo, ovvero la canzone e il video che stasera durante il vostro triste e malinconico capodanno dovrete sparare a tutto volume in loop per festeggiare con Noi. Potrete continuare a farlo anche domani e nelle prossime settimane e per sempre. L’importante è mettere il volume altissimo e fare il balletto kawaii. 

Buon anno eccetera.


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.