READING

Concorto 2019: vince “COMMUNITY GARDENS̶...

Concorto 2019: vince “COMMUNITY GARDENS”, lo Sbandato d’oro va a “TAKE ME PLEASE”

And the winner is…Community Gardens! A Concorto 2019 l’Asino d’Oro vola in Lituania. La giuria formata da Emilia Mazik, Neil Young, Alexander Stein e Sigrid Hadenius premia il film di Vytautas Katkus con questa motivazione: “Dimostrando che non c’è bisogno della realtà virtuale per creare un ambiente immersivo e aperto per lo spettatore, questo film ci catapulta in uno spazio semi-rurale riconoscibile ma enigmatico, popolato da personaggi in cui identificarsi ma allo stesso tempo ambigui. Mostrando un’atmosfera particolarmente suggestiva con il posizionamento e il movimento della telecamera, il corto è brillantemente riuscito rispettando i limiti del formato del cortometraggio, e si costruisce un’estetica distintiva e originale con una risonanza davvero inquietante.” 

Noi Sbandati non possiamo che essere d’accordo con questa decisione, visto che il corto di Katkus è un lavoro pazzesco, non solo a livello di scrittura ma soprattutto di messa in scena, con una gestione degli attori e degli spazi davvero incredibile. Ma andiamo con l’elencone di tutti i premi.

°Asino d’Oro 2019: COMMUNITY GARDENS (Kolektyviniai Sodai), di Vytautas Katkus, Lituania, 2019.

°Premio Speciale della Giuria Ufficiale: Take Me Please, di Olivér Hegyi, Ungheria, 2018

°Menzioni Speciali della Giuria Ufficiale:

– Gli Anni (The Years), di Sara Fgaier, Italia/francia, 2018, Documentario;

– Mémorable, di Bruno Collet, Francia, 2019, Animazione

°Premio giuria giovani: THE PASSAGE, di Kitao Sakurai, USA, 2018, Fiction

°Menzione Giuria Giovani: FEST, di Nikita Diakur, Germania, 2018, Animazione

°Premio del pubblico: Mémorable, di Bruno Collet, Francia, 2019, Animazione

Questi i film premiati dalle varie giurie. Ma veniamo ora ai tre premi più importanti di tutti, quelli assegnati da me. C’è da fare una piccola precisazione: anche per noi Community Gardens è stato il miglior film. Senza ombra di dubbio. E’ stata però inserita nel regolamento di Concorto all’ultimo minuto una direttiva che vieta allo stesso film di vincere sia l’Asino d’Oro che lo Sbandato d’Oro. Ecco così che il film lituano pur restando nei nostri cuori, scivola fuori dalla nostra Top 3. In ogni caso, rullo di tamburi per i premi assegnati da noi Sbandati per questo Concorto Film Festival n°18.

SBANDATO D’OROTake Me Please di Olivér Hegyi, Lituania, Fiction
Perchè è un’animazione che unisce un immaginario folle, colorato e weird con una bella e sentita riflessione sulla coppia e sull’amore, permettendosi anche il lusso del finale più poetico di tutto il festival.

SBANDATINO DI CERAMICALucía en el Limbo di Valentina Maurel, Belgio/Costa Rica/Francia, Fiction
Perchè la storia è coraggiosa, perchè tocca i tasti giusti e perchè la protagonista è eccezionale. Un film che farà parlare di sé in futuro.

SBANDATIELLO DI MARZAPANESuc de Sindria (Watermelon Juice) di Irene Moray, Spagna, Fiction
Perchè con semplicità e delicatezza affronta argomenti tutt’altro che facili e propone in maniera fresca e non scontata un rapporto di coppia. E per le tette.

Menzione speciale Sbandati: Sometimes I think about dying di Stefanie Abel Horowitz, USA, Fiction (perchè siamo degli incorreggibili hipster emo di merda <3 )

Take Me Please

Concorto si chiude così, coi suoi Asini e Asinelli danzanti e volanti e con Alexander Stein che chiude il Festival spingendo da buon berlinese musica spessa col suo dj set (lanciando anche una Bella Ciao che fa tremare la giunta piacentina). Ci salutiamo proprio con uno dei pezzi da lui proposti. Ci vediamo nel 2020, edizione numero 19. VVB.


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.