READING

The Donkey Returns: Concorto Film Festival inizia ...

The Donkey Returns: Concorto Film Festival inizia stasera!

Ci siamo, Concorto Film Festival parte questa sera con la sua diciassettesima edizione e lo fa con una festa da sballo.

Nell’esclusiva (aggettivo che si deve sempre usare in questi casi perchè fa figo) cornice dei giardini della Galleria d’arte Moderna Ricci Oddi  si festeggerà l’inizio del Festival con musica, danze e spettacoli, accompagnati da tante cose buone da bere (tipo i fruttini alla pesca, ma anche quelli con l’alcol, powered by Dubliners). Sul palco dalle ore 21 Gigi Proiettile and His Orchestra, seguiti dall’astro nascente dell’italo disco Bruno Belissimo, che proporrà live il suo ultimo album Ghetto Falsetto. Non conoscete Bruno? Malissimo.

Dopo il live di Bruno spazio al dj set di Daddy Bardo, caratterizzato da una forte impronta queer reazionaria. Ingresso gratuito, divertimento assicurato.

L’opening party è l’occasione giusta per entrare in pieno clima Concorto, che anche quest’anno si presenta con un programma di qualità indiscussa, sia per quanto riguarda i film in concorso che gli eventi collaterali che accompagneranno gli 8 giorni di kermesse (altra bella parola). Sono 40 i cortometraggi in concorso che verranno proiettati al Parco Raggio di Pontenure (PC), con 15 prime nazionali, tra le quali 8 provenienti da Cannes (compresa la Palma d’Oro per il miglior cortometraggio 2018, All These Creatures di Charles Williams).
Provenienti da 21 Paesi, i film si contenderanno l’ambito Asino d’oro (e l’ancor più bramato Sbandato d’Oro), premio che quest’anno verrà assegnato da una giuria composta dai registi Giovanni Aloi e Simone Rovellini, Eibh Collins (programmatrice), Christos Massalas (regista greco già vincitore del Premio Giuria Giovani a Concorto2017) e il critico Giulio Sangiorgio.

Scorcio della “mitica” Serra di Parco Raggio

Oltre al concorso, sono in programma cinque sezioni parallele: Wabi Sabi (focus Giappone, a cura di un greco), Visa pour l’Afrique (Focus africano), Mirrors (spazio dedicato al tema dell’identità di genere), Deep Night (selezione horror/thriller/weird curata dal nostro Steiner) e Ubik (spazio dedicato ai linguaggi più innovativi). Insomma, tanta lana.

Ma Concorto non è solo proiezioni di bellissimi film in un bel Parco. Concorto è anche musica, spettacolo ed eventi improntati al coinvolgimento diretto del pubblico. Va in questa direzione Audiovisiva, workshop sul documentario che si terrà sotto la guida del regista Tomás Sheridan (per info cliccate qui). E coinvolgenti saranno anche le performance musicali di Umberto Petrin (18 agosto), pianista di fama internazionale che presenterà il suo Japan Suicide Trip e l’attesissimo live di Paolo Spaccamonti e Ramon Moro, che musicheranno dal vivo il Vampyr di Carl Theodor Dreyer del 1932 (24 agosto).

Se tutto ciò non vi basta, ricordiamo che a Parco Raggio potrete trovare anche una comoda zona relax con birra, tavolini e panche per sedersi e veri alberi! Senza contare che alla fine delle proiezioni potrete tuffarvi a pesce sull’ormai famoso “Buffet di Mezzanotte”. Avete tempo fino al 24 agosto per varcare i cancelli del Parco e vivere in prima persona l’esperienza di Concorto. Il gran finale del 25 sarà in centro città, all’Arena Daturi. Vi aspettiamo numerosi.

p.s.: se non vi interessano arte e cultura venite lo stesso che si fa balotta.


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.