Us and Them

Il nostro consiglio settimanale è un film bello ignorante ma anche pieno di stile. Soggetto e regia sono di Joe Martin, un inglesino un po’ hipster che negli ultimi anni ha diretto documentari a tema sociale (sull’estrema destra inglese, sui giovani soldati ecc ecc) e che ora si presenta tutto garroso col suo primo lungometraggio, Us and Them.

Diciamo subito che è un film derivativo (come fa figo usare questa parola eh?) al massimo, che prende a piene mani da Haneke e da Kubrick, passando per Tarantino, Wheatley e il primo Guy Ritchie. Un film divertente e violento, girato con uno stile piuttosto personale, un po’ come se avessero dato Funny Games da girare ad uno sbronzo rissaiolo trovato al pub. Us and Them non inventa nulla di nuovo ma è un debutto di tutto rispetto, con momenti davvero sfiziosi e cult. E poi la colonna sonora è degli Sleaford Mods, quindi…

9t6lZXT

 

E’ la storia di Danny (Jack Roth, figlio di Tim Roth, sorpresa mica da ridere), proletario pieno di rabbia e risentimento verso ca$ta e ricchi, che un bel giorno decide che deve fare qualcosa e convince due suoi mates di bevute a fare irruzione nella villa di un banchiere per sequestrarlo e fare un’azione dimostrativa rivoluzionaria.

Può filare tutto liscio senza imprevisti? Certo che no. Così l’azione di Jack e soci diventa un lungo gioco al massacro (prima psicologico, poi vedrete), con continui cambi di prospettiva e colpi di scena.

eIMG_1339

Joe Martin fa un bel mix di violenza, crime e commedia sboccata inglese, confezionando un film estremamente divertente che quando decide di colpire lo fa senza preavviso e in maniera cruda. Us and Them resta in testa più per l’azione che per il suo messaggio oltranzista, cosa che non so quanto possa far piacere all’autore, ma che senz’altro fa piacere a noi, liberandoci dal fardello di un film pulp che vuole farci la morale.

Prendete questo film come fosse uno shot di vodka liscia alle 4 del mattino, un film che fa godere e che brucia in fretta, lasciandovi per qualche secondo storditi. Ci si riprende in fretta, ma ne vale la pena. Us and Them.

Us and Them, 2017, Joe Martin


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.