The Lovers

Ah, l’amour! Questa settimana come Outsider abbiamo scelto un film che parla d’amore. Non è una storia romantica alla Before Sunrise nè un rapporto travolgente tra due giovani amanti maledetti. Parliamo di marito e moglie, ultracinquantenni californiani, lui con la panza e senza capelli, lei con le rughe. Persone normali, senza particolari tratti distintivi. Ma grazie a Mary e Michael, questi i nomi dei coniugi protagonisti, abbiamo la fortuna di assistere ad una delle storie più vere ed emotional degli ultimi mesi. Il film si chiama The Lovers, il regista è Azazel Jacobs.

The-Lovers-trailer

Mary (Debra Winger) e Michael (Tracy Letts) sono sposati da tanti anni e sembrano essere giunti al punto di non ritorno del loro matrimonio. Parlano attraverso frasi fatte, vivono di eterna routine e si comportano ormai come due sconosciuti. Si tradiscono. Lui frequenta un’insegnante di danza, la bella, stupidotta e un po’ schizzata Lucy (Melora Walters), Lei va con Ditocorto di Game of Thrones, artista e scrittore piacione e sensibile, che dice cose tipo:

biutifulfuckingloversditocorto

Entrambi i coniugi vivono le relazioni extraconiugali in modo intenso e hanno in mente di confessarsi tutto il prima possibile, per poter ricominciare una vita con i nuovi amori. La visita del figlio Joel, che torna a casa dopo mesi per presentare ai genitori la fidanzata, fa però slittare la resa dei conti, portando Mary e Michael ad un imprevisto riavvicinamento.

Jacobs con The Lovers realizza un ritratto tanto goffo quanto struggente di un matrimonio alla deriva. Woody Allen e Louis C.K. sono dietro l’angolo, anche se spesso i toni da indie-drama prendono il sopravvento.

Attraverso la quotidianità dei due protagonisti ci accorgiamo di quanto possa essere difficile non solo affrontare di petto la fine di un amore, ma anche avere il coraggio di iniziarne uno nuovo. Da una parte Michael e Mary tentano di gestire tutto con calma e razionalità, procrastinando sempre di più la scelta definitiva, dall’altra Lucy e Ditocorto vivono il tutto in maniera nervosa ed isterica, impazienti di poter iniziare finalmente una storia alla luce del Sole. Siamo abituati a vedere sullo schermo dinamiche di questo tipo vissute da ragazzi o coppie giovani: la forza del film di Jacobs è quella di mettere sotto la lente d’ingrandimento due persone che hanno superato i cinquanta e che non vogliono arrendersi ad una vita senza amore e senza passione. Ma se la passione è facile da individuare, altrettanto non si può dire riguardo al vero amore.

The Lovers è un film bello, che ci insegna che in certi campi della vita il bianco e il nero non esistono e che bisogna sempre barcamenarsi in un mare di grigio e di incertezza. Metafora un po’ del cazzo, ma spero renda l’idea.

The Lovers, 2017, Azazel Jacobs


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.