READING

George A. Romero (4 febbraio 1940 – 16 lugli...

George A. Romero (4 febbraio 1940 – 16 luglio 2017)

George A. Romero è morto a 77 anni.

Il padre degli zombi si è spento dopo una lunga lotta con un tumore ai polmoni.

Romero se ne va ad un anno dal cinquantesimo anniversario dell’uscita di un film che ha cambiato la storia del cinema horror, quel Night of the Living Dead che ha segnato un genere e dato vita ad una leggenda, quella degli zombi, che ci accompagna ancora oggi.

I morti viventi di Romero, simbolo della società moderna, protagonisti di film fortemente politicizzati, con gli Stati Uniti sempre nel mirino: dal razzismo del film del 1968 al consumismo sfrenato di Zombi, fino alla follia militare isterica e guerrafondaia di Day of the Dead. Quelli di Romero non erano semplici “mostri”.

Senza di lui il cinema sarebbe diverso.

Romero-042015-970x545

Zombi, ma non solo. Se la serie legata ai morti viventi ha consegnato Romero alla storia (la trilogia Night-Dawn-Day non sarà mai pareggiata in quanto a qualità e atmosfere, nemmeno tra 400 anni), è giusto ricordare anche gli altri classici nati dalla mente del maestro newyorkese: è del 1973 l’horror catastrofico La Città Verrà Distrutta All’Alba, un altro film scopiazzato in lungo e in largo negli ultimi decenni, Wampyr del 1978, il mitico Creepshow (scritto da Stephen King) nel 1982 fino ad arrivare alla sua opera più particolare e sottovalutata, quel Knightriders con Ed Harris che resta forse uno dei film più amati dallo stesso Romero.

George Romero con Stephen King

George Romero con Stephen King

L’ultimo lavoro di Romero verrà presentato nei prossimi giorni al Fantasia Film Festival: Road of the Dead scritto da George e diretto dal suo fedele Matt Birman diventerà così il testamento di uno dei grandi maestri dell’horror.

Grazie di tutto George A. Romero.


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.