READING

Donald Trump è un critico cinematografico fantasti...

Donald Trump è un critico cinematografico fantastico

E’ passata una settimana esatta dall’elezione di Donald Trump a Presidente degli Stati Uniti e ancora dobbiamo metabolizzare bene la cosa. Vi abbiamo già proposto le reazioni più o meno scomposte dei divi del cinema all’esito delle elezioni per la Casa Bianca, ma oggi vogliamo concentrarci su di lui, The Donald, e la sua poco conosciuta attività di critico cinematografico.

Come ormai saprete Trump ha partecipato come comparsa a innumerevoli opere hollywoodiane e serie tv ma si è anche dilettato in critiche flash di film, attori ed eventi legati al mondo del cinema.

Non possiamo che aprire questo excursus con un momento altissimo: anno 2002, Erroll Morris riprende Trump che parla di Quarto Potere di Orson Welles:

Facciamo un salto di 10 anni. E’ il febbraio 2012 quando dopo la notte degli Oscar Trump si scaglia col suo tipico stile pacato contro Sacha Baron Cohen e le sue scorribande per il red carpet, dicendo che se fosse stato per lui lo avrebbe preso a pugni in faccia e mandato all’ospedale.

Dello stesso anno è la surreale fissazione di Trump per l’affaire Stewart-Pattinson, culminata in una serie di tweet nei quali dà spassionati consigli al giovane attore e in definitiva dà della troia alla Kristen:

Un personaggio che sta da sempre molto a cuore al neo Presidente è Batman. All’uscita de Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno di Christopher Nolan, Trump si è lasciato andare ad una mini video recensione dopo l’anteprima, definendo il film really terrific:

Anche Christian Bale è terrific:

Nel 2013 invece si è messo a difendere pubblicamente Ben Affleck, criticato e deriso a lungo sui social dopo che era stato nominato successore di Bale nei panni dell’Uomo Pipistrello:

E’ più recente invece lo sfogo riguardo i remake di Indiana Jones e Ghostbusters, forse il punto più alto della critica trumpiana:

Amazing. Semplicemente amazing. Speriamo con tutto il cuore che gli impegni da Presidente non toglieranno a Donald la voglia di esprimersi sulle nuove uscite cinematografiche.

Ma attenzione perchè al suo fianco non c’è uno sprovveduto: Mike Pence, numero 2 di Trump, ha già mostrato capacità fuori dal comune nell’ambito della critica cinematografica. Abbiamo deciso di chiudere così, con una superba recensione di Mulan scritta da Pence. Siamo in buone mani.

640


  1. Carola

    15 Novembre

    Tutto ciò è fantastico, affronterò i quattro anni di presidenza Trump con nuove speranze, grazie!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.