The Overnight

Un film fresco, brillante, accattivante e divertente con protagoniste due coppie che mettono a confronto le proprie vite in una maniera del tutto particolare. Una delle commedie migliori dell’anno.
pagina-outsider-immagine-1
Patrick Brice l’anno scorso ha girato per la Blumhouse il suo film d’esordio, uno degli horror found footage più riusciti dell’ultimo lustro, ovvero quel Creep dal finale indimenticabile con l’altrettanto indimenticabile performance di Mark Duplass nel ruolo dello schizzato. Di Creep Brice era anche l’attore protagonista. Dovrei aprire una parentesi abbastanza lunga per spiegarvi chi è Mark Duplass e quante cose fighe ha realizzato insieme al fratello Jay con la Duplass Brothers Production, ma sono qui per parlare dell’Outsider di oggi, quindi andate su Google e studiate.

Nel 2015 la coppia Brice-Duplass si riunisce, questa volta dietro la macchina da presa e in produzione, lasciando ad altri il ruolo di attori. Il film in questione è The Overnight, che si potrebbe stupidamente e facilmente bollare come commedia sexy indipendente e chiudere il discorso. In realtà il secondo film di Brice è sì una commedia indie (première al Sundance con passaggi al SXSW e al Tribeca) ma si diverte un mondo a giocare coi generi e con la tensione, dando vita ad un qualcosa di sorprendentemente unico.

La storia è semplice: una coppia (Adam Scott e Taylor Schilling) si è appena trasferita da Seattle a LA, conosce per caso ad un parco giochi Kurt (Jason Schwartzman) che approfittando dell’amicizia appena stretta tra i rispettivi figlioletti invita i due a cena. La cena, completata da Charlotte (Judith Godrèche) moglie di Kurt, sarà ovviamente il punto di partenza di una notte che porterà le due coppie a confrontarsi in un vortice irrefrenabile di eccessi tra rivelazioni, timori, bugie, psicanalisi spicciola e sorprese continue. La forza di The Overnight sta soprattutto nei dialoghi, con Schwartzman e Scott che sfoggiano una prestazione super (il buon Jason sfoggia anche qualcos’altro di super…), e nel non porsi nessun limite davanti a sè: ne viene fuori un ritratto originale e genuino delle giovani coppie della middle class americana di oggi. Rivelarvi maggiori particolari sarebbe un delitto.

Non vi resta che fidarvi del nostro consiglio e recuperare The Overnight. Buona visione.

The Overnight, 2015, Patrick Brice


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.