READING

Panico a Needle Park

Panico a Needle Park

Al Pacino e Kitty Winn vivono una storia d’amore tormentata dal fantasma dell’eroina. Una splendida New York fa da sfondo a questo film di culto firmato Jerry Schatzberg…
pagina-outsider-immagine-1

New York, anni ’70. Bobby è un piccolo delinquente che campa tra furti e spaccio di droga. Siamo nel boom dell’eroina e le strade della Grande Mela si riempiono di giovani zombi che passano le giornate alla ricerca di droga. Bobby è un consumatore occasionale, finchè non conosce e non si innamora di Helen. La ragazza, reduce da un aborto e da una storia non facile, è un’artista sensibile e dolce nonchè eroinomane. Bobby e Helen inizieranno una storia d’amore che li porterà a toccare il fondo, tra tradimenti, droga e 99 problems. Ma c’è sempre un po’ di luce in ogni storia buia.

The panic in Needle Park è il film nel quale un giovanotto di nome Al Pacino fece il suo esordio in un ruolo da protagonista. Affiancato dalla bellissima Kitty Winn, Pacino sfodera un’interpretazione della madonna nel ruolo del giovane junkie che vuole conquistare il mondo. Nel film di Schatzberg c’è tutto: la dolcezza della storia d’amore, la drammaticità della tossicodipendenza, l’adrenalina di una vita vissuta ai mille all’ora e soprattutto c’è il fascino di una New York City fredda e malata…una città prigione che lascia affogare i suoi abitanti spingendoli sempre più a fondo e che se da loro ossigeno è solo per poi infierire in maniera ancora più spietata.

Un film di culto, un droga-movie antitetico al più celebre Trainspotting ma con un fascino nettamente superiore. Per la serie only love can save us.

Panico a Needle Park, 1971, Jerry Schatzberg


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.