The Tribe

Uno dei film più discussi dell’anno: parlato completamente nel linguaggio dei muti e senza sottotitoli, è un’esperienza shock che non si dimentica. violenza e sesso tra sordomuti come non si era mai visto prima…

pagina-recensione-immagine-1

Per una volta facciamo un’eccezione alla regola aurea che vuole che i film proposti in questa sezione del sito non siano mai usciti in sala oppure siano usciti decenni orsono, regola aurea tra l’altro inventata da noi stessi, e vi proponiamo un film che arriva al cinema oggi, giovedì 28 maggio. Stiamo parlando di The Tribe, scioccante film ucraino recitato integralmente con il linguaggio dei sordomuti e senza sottotitoli.

“Whaat the fuuuuck???” starete pensando voi. Ebbene sì, The Tribe di Myroslav Slaboshpytskiy (che per evitare di scagliare il pc fuori dalla finestra d’ora in poi non citeremo più) è un film totalmente non parlato, o meglio, totalmente parlato con il linguaggio dei segni. Ma non temete, non è una mattonata russa eexperimental-chic-avanguardistica, ma uno dei film più violenti e disturbanti della stagione. Insomma, anche se gli attori non parlano, in sala non ci si annoia un secondo.

Siamo in Ucraina. La storia è quella di un ragazzotto sordomuto che arriva in un collegio per sordomuti e viene coinvolto dai compagni (sordomuti of course) in un loop di violenza, squadrismo, prostituzione e crimini di ogni genere. Siccome è abbastanza bravo a menare le mani, farà carriera velocemente, ma altrettanto velocemente finirà nei pasticci.

Se siete alla ricerca di un’esperienza forte, di quelle che il cinema regala sempre più raramente, andate a vedere The Tribe: il linguaggio dei segni dopo pochi minuti diventa sorprendente familiare, riesce a diventar e una lingua universale e, soprattutto, riesce aa rendere gli esseri umani per quello che sono realmente, ossia degli animali. Con un paio di scene splatter che rimangono in mente e verranno apprezzate da chi ama essere scioccato (c’è anche un aborto filmato senza staccare mai che potrebbe turbare i più sensibili), The Tribe è un’esperienza sensoriale che non si dimentica. Insomma, cercatelo e andate a vederlo. Da oggi in pochissimi cinema.

The Tribe, 2014, Myroslav Slaboshpytskiy


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.